Fasciale - Andrea Cavallini

Vai ai contenuti

Menu principale:

Terapia Manuale > Terapia Manuale Osteopatica
Bisogna premettere che la terapia manuale osteopatica deve essere vista non a comparti stagni, (strutturale,viscerale, fasciale, ecc..) ma come un'unica metodica che si avvale di numerose tecniche di trattamento che vengono scelte in base al tipo di paziente, dolore ed obbiettivo terapeutico.
Le fasce sono delle strutture anatomiche che si trovano in tutto il corpo senza mai interrompersi, andando dalla testa ai piedi e anche dall’interno all’esterno. La fascia ricopre ogni muscolo, organo, vasi, ecc.. e grazie alla sua onnipresenza svolge ruolo di mantenimento della postura, contenimento di organi garantendone la loro forma e integrità, funge da ammortizzatore per traumi grazie alla sua memoria cellulare e alla sua partecipazione in catene fasciali.
Se la fascia perde la sua mobilità si possono creare processi patologici.
Il fisioterapista attraverso tecniche fasciali può percepire la mobilità della fascia stessa e ridarle il movimento fisiologico perso.  
 
Torna ai contenuti | Torna al menu